Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Com’è bello rifare la luna di miele in Italia

Psb2
New trend: chinese collective honeymoon in Italy most beautiful cities.

 Del boom turistico cinese si parla e si scrive molto. L'abbiamo fatto anche noi sul Sole 24 ore questa estate e vi alleghiamo il relativo articolo. Il fenomeno che è già dietro l'angolo è quello dei viaggi di nozze in Italia con tanto di ripetizione del rito. La cosa funziona così:  ci si sposa in Cina, poi ci si rivolge a un'agenzia che organizza gruppi di coppie tutte intenzionate a fare un viaggio in Italia con ripetizione collettiva del matrimonio. Mare nostrum se ne occupa perchè la cosa sta prendendo piede, e il business potrebbe davvero essere interessante anche per i nostri operatori. Nella foto vediamo un gruppo di cinesi a Tivoli. Qui di seguito riportiamo la cronaca di una giornata particolare fatta da Maria Salvati di Jilitour, agenzia specializzata sulla Cina. Buona lettura. mn

24 Settembre 2011: una nuova tendenza ha inizio. In quella data si è tenuto un evento alquanto interessante presso la bellissima Villa d’Este di Tivoli: il festeggiamento in terra italiana di otto matrimoni celebrati in Cina la scorsa estate. Jilitour, specializzata nell'offerta di servizi turistici in Italia e in Europa per viaggiatori cinesi, ha avuto il piacere di organizzare il viaggio di nozze per otto coppie di novelli sposi, che hanno scelto l’Italia come destinazione per la loro luna di miele: Roma, Napoli, Bari, una crociera in Grecia, Venezia e Milano, questo l’itinerario scelto, nel corso del quale è stato incluso l'evento celebrativo degli otto matrimoni. La splendida Villa d’Este di Tivoli, con i suoi lussureggianti giardini e le sue imponenti fontane, è stata individuata come luogo ideale dove svolgere la cerimonia di scambio delle fedi nunziali e realizzare il servizio fotografico a testimonianza dello scambio dell'eterna promessa. La giornata è cominciata presto: alle 8 in punto, le signore in abito bianco ed i signori in completo scuro, erano già sul pullman che dal centro di Roma li avrebbe condotti a Tivoli. Ad aspettare le coppie, una bellissima giornata di sole e la partecipazione sentita dei rappresentanti del Comune di Tivoli. Alle giovani coppie è stato consegnato in omaggio un piccolo certificato in ricordo della giornata e un paio di bottiglie di vino prodotto nel Lazio. Tra lacrime e commozione, la meravigliosa cornice di Villa d’Este ha suggellato i momenti delle rinnovate promesse d'amore e dello scambio delle fedi, superbamente immortalati da un servizio fotografico e da un filmino. Occasione, quest’ultima, presa a volo per spedire messaggi ai propri cari lontani, da una terra viva, romantica e ricca di arte, come l’Italia sa essere. Notevole è stata la spontanea partecipazione dei turisti che hanno fatto a gara per posare insieme agli sposi, sollecitando scatti fotografici con applausi e grida di auguri. Infatti, l’insolita presenza di otto giovani spose orientali è stata notata ed apprezzata dai turisti provenienti da più parti del mondo, non solo da quelli italiani. Il gruppo ha lasciato Tivoli dopo un primo brindisi, per continuare con il servizio fotografico davanti al Colosseo. Dopo una breve sosta in hotel, il gruppo si è diretto al  ristorante per la cena. Le donne ora vestivano abiti da sera e gli uomini completo scuro. In perfetto stile italiano, durante la cena sono stati serviti piatti e vini tipici della regione Lazio, e la serata si è conclusa con la torta nunziale a tre piani, champagne e fuochi di artificio. Stanchi ma felici, e con un bellissimo ricordo nel cuore, alle 22 è stata ora di ritirarsi in hotel.  Il giorno successivo il viaggio di nozze sarebbe proseguito e il gruppo dei felici innamorati si preparava a scoprire le nuove bellezze d'Italia"Scarica Turisticinesi.